Consigli di vita

Minimalismo come iniziare: gli step da seguire

Minimalismo come iniziare: gli step da seguire

Minimalismo come iniziare?

Se sei giunto fin qui significa che hai deciso di cambiare stile di vita e di liberarti delle “cose” che invadono e appesantiscono la tua vita. Oppure semplicemente vuoi conoscere qual è il percorso migliore verso una vita minimalista, perché sei diventato sensibile all’argomento e vorresti alleggerire la tua esistenza.

Se il tuo cambiamento è già in atto, oppure stai decidendo di approcciarti solo ora, sono molto curiosa di conoscere il tuo percorso. Intanto voglio condividere con te un articolo che ho scritto un po’ di tempo fa, che descrive il mio approccio al minimalismo:“Minimalismo come stile di vita”.

Ora invece vediamo insieme come puoi iniziare questo percorso verso una vita più serena e priva di oggetti futili.

Il minimalismo, infatti è il ritorno all’essenziale. Non è sacrificio, ma felicità, perché ci si sbarazza delle cose in eccesso di cui non si ha bisogno. E non si tratta solo di oggetti fisici, ma di convinzioni, di comportamenti e abitudini, concentrandosi su ciò che ha realmente importanza.

Minimalismo consigli utili

Mi è capitato svariate volte di pensare ad un’ipotetica situazione nella quale dovendo allontanarmi senza alcun preavviso, mi sarei trovata a dover scegliere cosa portare con me e cosa lasciare andare. Potresti dirmi: “Ma perché pensare a questi eventi spiacevoli?”.

Perché è proprio pensando ad un’ipotetica valigia da riempire con gli oggetti più importanti e necessari per te, che ti rendi conto di quante cose inutili riempiono i tuoi spazi quotidianamente.

Pensiamo positivo e cerchiamo di ragionare insieme. Quando vai in vacanza riesci a vivere una o due settimane con un’unica valigia vero? Ti dimentichi degli oggetti che hai a casa, stai vivendo un’esperienza e ti stai arricchendo in modo costruttivo.

Allora perché quando torni a casa, ti ritrovi nuovamente sommerso di oggetti da spolverare e di scatoloni dei quali non conosci neanche il contenuto? Hai veramente bisogno di tutto questo? Non pensi di poterne fare a meno? I soldi che guadagni duramente, sottraendo ore alla tua vita, potresti spenderli per arricchire le tue conoscenze ed esperienze piuttosto che per degli oggetti freddi e inanimati. Il consiglio che mi sento di darti è quello di semplificare la tua vita per vivere meglio.

Minimalismo in casa

Osserva la tua casa e gli oggetti che hai disposto in essa. Sono tutti utili? Ti arricchiscono la vita? Li porteresti con te? Se la risposta è no, significa che non ne hai bisogno.

Il mio approccio può sembrarti molto brusco e diretto, ma è solo in questo modo che inizierai a comprendere che la felicità non è data dalla collezione di libri, di tazze o di peluche che hai sulle mensole di casa.

Qualche anno fa, quando abitavo in Emilia Romagna, decisi di cambiare casa per poter avere più mobili nei quali disporre le mie “cose”. Mi resi ben presto conto, che quel traguardo raggiunto non mi aveva reso per nulla felice. Anzi continuavo ad essere triste e a voler comprare più oggetti. Il mio malessere non poteva essere risolto acquistando “cose”.

Il consiglio che mi sento di darti è quello di non spendere soldi in affitti costosi per ospitare oggetti di cui non hai bisogno, ma investi il tuo tempo e il tuo denaro in esperienze da vivere.

Pochi mobili e pochi oggetti

Una casa minimalista è arredata con mobili essenziali. Prediligi lo spazio libero. Stessa cosa vale per gli oggetti da ridurre all’essenziale. Niente pile di libri, giornali o altri oggetti attaccati alle pareti che possono creare solo tanto disordine. Invece di buttarli ti consiglio di regalarli, per riciclare e ridurre l’impatto sull’ambiente.

Quindi parti da una stanza e disponi gli oggetti non più utilizzati in uno scatolone. Segui un criterio di ordine per non impazzire dietro al disordine che si creerà nel sistemare. Non rimandare e non pensare di farlo quando avrai un momento di tranquillità, perché fin quando non avrai eliminato gli oggetti, quel momento non arriverà mai. Elimina i doppioni, esempio 5 paia di forbici, perché non ti serviranno. Avrai sempre l’utilità di quell’oggetto ma riducendo lo spazio occupato.

Minimalismo guardaroba

Osserva il tuo armadio. Sicuramente conserverai tantissimi capi che non utilizzi più da tempo. Non ha senso accumulare vestiti che non indossi più. Se li elimini, il tuo armadio ti ringrazierà. Regala quindi tutti quei vestiti che non avrai indossato per più di un anno. L’idea che prima o poi li indosserai è davvero rara perché il corpo cambia ogni anno e anche i tuoi gusti.

Per questo motivo, un altro consiglio importante che mi sento di darti, è quello di disegnare la tua divisa. Cosa significa? I vestiti che indossi esprimono la tua personalità. Quindi è bene scegliere ciò che è più consono e così eviterai di fare continui acquisti. Per venire incontro all’ambiente potresti visitare anche i mercatini dell’usato o acquistare al mercato.

Minimalismo nella vita di tutti i giorni

Impara pian piano ad essere soddisfatto per ciò che già hai senza cercare altro. Rifletti sempre se un oggetto lo tieni perché ti fa stare bene o perché vuoi mostrare agli altri quanto vali. Non ti lasciare ingannare dal desiderio di possedere una cosa, ma ragiona se puoi farne a meno. Non legarti al valore di quella cosa, a quanto era costata e ai soldi spesi. Continuerà a ingombrare la tua vita rimanendo in casa ad occupare uno spazio che potrebbe essere libero.

Vendi gli oggetti che non ti servono e la tua vita risulterà ancora più piena e soddisfacente. E poi in fondo le cose davvero importanti rimangono nella tua memoria.


Scopri anche gli articoli:
Minimalismo come stile di vita

Minimalismo in viaggio: viaggiare leggeri

Scopri gli altri articoli della categoria Consigli di vita

Se sei curioso seguimi anche su instagram! Nelle storie tante novità!

Leggi anche...

Nessun commento

Se ti va, lascia un commento