Anche i vegani mangiano/ Preparazioni di base

Lievito madre fatto in casa per pane e pizza

Lievito madre fatto in casa per pane e pizza

Lievito madre fatto in casa per pane e pizza – ricetta vegana

In questo periodo l’alimento più cercato è il fantomatico e introvabile lievito di birra.

D’altra parte isolati a casa, in molti hanno ben pensato di riprendere delle vecchie abitudini o di imparare a panificare.

Quindi qualche settimana fa, c’è stata la corsa ai supermercati per comprare chili di farina e il lievito di birra. Però, sfortunatamente molte persone sono tornate a case senza lievito, introvabile ormai da nord a sud.

Per quanto mi riguarda invece, avevo comprato un panetto di lievito di birra fresco e una bustina di lievito secco, anche perché ho deciso piuttosto di riprendere la realizzazione del lievito madre.

Difatti devi sapere che ero una “spacciatrice” di lievito madre. Quando abitavo a Pesaro facevo parte della rete del lievito madre, ovvero ero disposta a distribuirne una parte per chi ne faceva richiesta.

La preparazione del lievito madre, richiede un po’ di tempo e di pazienza, ma è una soddisfazione grande vederlo crescere!

Lievito madre vegan fatto in casa

Quando seguivo una dieta alimentare vegetariana, preparavo il lievito madre utilizzando come zuccheri il miele. Puoi invece preparare il lievito vegano, utilizzando al posto del miele un po’ di zucchero di canna grezzo. La fermentazione avverrà lo stesso!

Come fare il lievito madre in casa

Ingredienti
100 gr di farina di tipo 1
50 gr di acqua tiepida
½ cucchiaino di zucchero di canna

Preparazione

  • Sciogli lo zucchero nell’acqua tiepida, poi impasta l’acqua e la farina e riponi il panetto così ottenuto in un contenitore pulito, possibilmente in vetro, coperto con un panno umido (questo permetterà di evitare la formazione di una crosta) oppure nella pellicola da cucina alla quale avrai praticato dei piccoli forellini.
  • Ora lascia lievitare l’impasto per 48 ore a temperatura ambiente.

Rinfresco dopo 48 ore del lievito madre

Passato questo tempo è necessario fare il “rinfresco”. Quindi unisci altra farina e acqua tiepida e disponi il panetto in una ciotola più grande. Se sul panetto, si è formata una crosta un po’ più dura, ti consiglio di toglierla.

Ingredienti per il rinfresco
100 gr dell’impasto precedente
100 gr di farina di tipo 1
50 gr di acqua tiepida

Successivi rinfreschi

Continua a rinfrescare l’impasto (farina + acqua) ogni 48 ore per circa 1 o 2 settimane, fin quando l’impasto non sarà in grado di lievitare nel giro di 4 ore e non presenterà gli alveoli tipici di un impasto lievitato. (Il mio lievito al 5° rinfresco era già pronto e l’ho disposto in frigo)

In questo modo non avrai più bisogno di acquistare il lievito di birra. Puoi tenere in vita il lievito sempre. Più verrà rinfrescato e più sarà forte e perfetto per le varie preparazioni.

Utilizzo del lievito madre

Prima di utilizzare il lievito per fare il pane o la pizza ricordati di rinfrescarlo almeno 4/6 ore prima.

Gli impasti con il lievito madre avranno bisogno di un tempo di lievitazione più lungo rispetto a quelli realizzati con il lievito di birra fresco. Almeno 24 / 48 ore.

Cosa ne pensi? Proverai anche tu?


Perché non scopri le altre vegan ricette?

Se sei curioso seguimi anche su instagram! Nelle storie tante novità!

Leggi anche...

Nessun commento

Se ti va, lascia un commento