Anche i vegani mangiano/ Ricette vegane per cena

Patate alla fattoressa

Patate alla fattoressa - ricetta vegana

Patate alla fattoressa e chiamiamole così! 

La scorsa domenica, chiacchierando con la nonna, è nato il discorso sul fatto che io non acquisto mai le patate. Perché?

Non lo so. Credete veramente che ci sia una ragione? È una domanda per gli antichi indovini!

Diciamo pure che l’idea di acquistare le patate dal fruttivendolo, per la preparazioni di varie pietanze, cotte al forno, bollite, arrostite, fritte, nelle zuppe, insalate, mi sfugge completamente di mente.

Come non cucini mai le patate?” mi domandava la nonna, mentre io l’ascoltavo. “Le patate sono ricche di potassio, che può aiutare a impedire l’ipertensione e gli infarti” Dall’alto della sua esperienza di paziente cardiopatica portatrice di un bypass. “Sono ricche di vitamina B6 e vitamina C e B1, fibre e folati. Vuoi che ti suggerisca una ricetta?

Nel suo sguardo attento e benevolo non vidi altro che premura. Poiché non posso placare la mia fame di sapere, inconcepibile per la mia voglia di imparare e curiosità, e quella premura negli occhi della nonna mi lasciava trasportare, decisi di ascoltarla!

Imparai una ricetta della tradizione contadina. Una ricetta povera ma sostanziosa

Ma perché le ho chiamate “patate alla fattoressa”?

Perché se cercate in rete esiste realmente la ricetta della nonna, ed è così nominata. Io ho soltanto omesso l’utilizzo della salvia.

Una volta, neanche tanto tempo fa, le case padronali delle grandi tenute agricole si chiamavano fattorie e la governate responsabile della vita domenica prendeva il nome di fattoressa, mentre il fattore dirigeva e controllava tutte le attività agricole. Si narra che questa ricetta sia stata inventata proprio da una fattoressa (1).

Ma quante sono belle le storie della tradizione? E vogliamo sottolineare il fatto che le ricette sono la maggior parte vegane?

Come preparare le patate alla fattoressa

Ingredienti
500 g di patate
1 spicchio d’aglio
250 ml di passata di pomodoro
peperoncino
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione
In una padella distribuite l’olio, l’aglio, le patate pelate e tagliate a tocchetti, la passata di pomodoro, il peperoncino, il sale e il pepe.
Girate bene tutto e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Mettete sul fuoco il tegame coperto e cuocete a fuoco medio.
Una volta evaporata l’acqua, le patate dovrebbero essere cotte. Circa un’oretta di cottura.

(1)Torte salate vegetariane e squisitezze di verdure, Edizioni del Baldo; 2 edizione (1 marzo 2012), pp. 35


Perché non scopri le altre vegan ricette?

Se sei curioso seguimi anche su instagram! Nelle storie tante novità!

Leggi anche...