Anche i vegani mangiano/ Ricette vegane per pranzo

Pasta fredda con melanzane, zucchine e pomodori secchi

Pasta fredda con melanzane, zucchine e pomodori secchi

Pasta fredda con melanzane, zucchine e pomodori secchi

Quando arriva questo periodo, la voglia di cucinare diminuisce. Forse è direttamente proporzionale all’arrivo del caldo. Fornelli sempre accesi che innalzano la temperatura in casa, voglia di cibi freschi, poco cotti.

Anche se ricordo il mese di Giugno, in anni passati, nel quale la temperatura era già molto alta, tale da costringermi ad indossare solo pantaloncini e infradito, e a desiderare incessantemente un’ora libera dalla routine quotidiana, per tuffarmi nell’acqua fresca del mare.

Ora non è più così. La temperatura è cambiata, il cielo è malato e il mare è inquinato. Fa freddo? Fa caldo? D’altra parte non c’è una regola. Sbalzi di temperatura altissimi, sono i cambiamenti climatici che non importano a nessuno (o quasi).

Io comunque la noto questa differenza, e non poco. Quindi seppur questa incertezza di Giugno, ho deciso di aprire la stagione delle paste fredde. Le varianti sono infinite, e non pensare che nell’alimentazione vegana siano limitate, solo perché eri abituato ad aggiungere il tonno e la mozzarella.

Anzi direi che non vedo l’ora di sperimentare tutte le varianti possibili e condividerle con te. Tu invece? Hai già iniziato a preparare i piatti freddi o sei ancora legato al clima mite della primavera?

Come preparare la pasta fredda con melanzane, zucchine e pomodori secchi

Ingredienti per 2 persone
180 gr di pasta tipo farfalle (o la tipologia che preferisci)
½ melanzana
1 zucchina piccola
20 gr di pomodori secchi
1 spicchio d’aglio
20 gr di cipolla in agrodolce (vedi ricetta)
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 tazzine di acqua per la cottura delle verdure
1 pugno di rucola fresca
1 cucchiaio di lievito alimentare
qualche fogliolina di menta
timo fresco
sale e pepe

Cuoci le verdure

  • Prima di tutto fai dorare l’aglio tritato in una padella con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Poi lava la melanzana e la zucchina, tagliale a dadini e aggiungi nella padella con l’aglio, quando quest’ultimo risulterà dorato.
  • Per cuocere bene le verdure aggiungi una o due tazzine di acqua, insaporisci anche con il sale e il pepe e cuoci coperto per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, togli il coperchio e aggiungi i pomodori secchi tagliati a pezzetti. Lascia insaporire per qualche altro minuto e poi spegni. Tieni in caldo.

Cuoci la pasta

  • Nel frattempo cuoci la pasta in abbondante acqua salata, secondo il tempo di cottura. Mi raccomando la pasta deve essere al dente. Quindi scola la pasta e metti lo scolapasta sotto il getto d’acqua fredda, per fermarne la cottura.

Completa il piatto

  • In una ciotola abbastanza capiente disponi la pasta, il sugo di verdure, aggiungi anche le cipolle in agrodolce, la rucola fresca precedentemente lavata, il lievito alimentare, qualche fogliolina di menta, il timo fresco e il sale se necessario.
  • Infine amalgama bene tutti gli ingredienti e aggiungi qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva se dovesse risultare troppo asciutta. Disponi quindi in frigo per circa un’ora prima di servirla.

Scopri le altre ricette per il pranzo:
Spaghetti con salsa di asparagi e prezzemolo

Spaghetti con funghi misti
Risotto primavera con asparagi, zucchine e piselli


Perché non scopri le altre vegan ricette?

Se sei curioso seguimi anche su instagram! Nelle storie tante novità!

Leggi anche...

Nessun commento

Se ti va, lascia un commento