Categorie
Guide vegan Risposte vegan

Come sostituire il miele nell’alimentazione vegana

Il miele è un dolcificante naturale che non appartiene all’uomo! Scopriamo insieme quali sono i sostituti vegetali da utilizzare nelle nostre ricette!

Come sostituire il miele con semplici sostituti vegetali?

Quando si tratta di dolcificare pasti e bevande, il miele è la prima cosa che viene in mente a molti cuochi casalinghi e professionisti. Il suo sapore neutro, la sua dolcezza naturale e la sua consistenza appiccicosa lo hanno reso un alimento fondamentale nelle cucine per migliaia di anni, nonché un’alternativa del tutto naturale ai dolcificanti artificiali.

Se sei vegano e non vuoi utilizzare il miele, in questo articolo esploriamo deliziose alternative al miele che potrai utilizzare nella tua prossima ricetta. Ognuna di esse darà al tuo piatto un sapore e una consistenza simili, ma senza utilizzare un ingrediente di origine animale che non ci appartiene.

Perché si dovrebbe smettere di usare il miele?

Come sostituire il miele

Il miele è prodotto dalle api mellifere a partire dal nettare dei fiori. Le api conservano il nettare nei favi, dove viene fermentato e disidratato. Le api mellifere “sono utilizzate” anche per impollinare molte colture, e questo è uno dei motivi per cui l’uomo ha protetto e coltivato le api per migliaia di anni.

Il problema è che il miele non appartiene all’uomo. Si tratta di una grande questione etica, che attualmente viene discussa con maggiore attenzione.

Se ti stai chiedendo Perché i vegani non mangiano il miele ti rimando all’articolo dove troverai tutte le risposte ai tuoi dubbi!

Come sostituire il miele con questi deliziosi sostituti!

Quali sono i dolcificanti vegani che possiamo usare al posto del miele per la preparazione dei nostri dolci? Vediamoli assieme.

Stevia

La stevia è una pianta utilizzata come dolcificante in Sud America da centinaia di anni. È completamente vegana, non ha calorie e ha un indice glicemico pari a zero.

La stevia ha un sapore un po’ amaro, quindi viene generalmente utilizzata in combinazione con altri dolcificanti. È anche meno potente dello zucchero, quindi se ne può usare una quantità minore per ottenere la stessa dolcezza. Il tipo migliore da utilizzare è la stevia eritritolo, che non ha retrogusto. Poiché la polvere è molto fine, può essere mescolata a quasi tutti i tipi di alimenti.

La stevia è anche molto più salutare dello zucchero, essendo ricca di antiossidanti, minerali e vitamine.

Scopri la Torta all’arancia e gocce di cioccolato con l’eritritolo

Stevia Drops - Dolcificante in Gocce con Estratto di Stevia
Senza glutine – 0 calorie – 0 zuccheri
Voto medio su 15 recensioni: Buono
€ 0,00

Sciroppo di riso integrale

Lo sciroppo di riso integrale si ottiene da un amido naturale. È anche vegano e ha una consistenza e un colore simili al miele, ma con un sapore leggermente meno dolce.

Si ottiene cuocendo insieme riso, acqua ed enzimi, lasciando poi depositare l’amido. Il liquido sopra l’amido viene poi concentrato e riscaldato per formare uno sciroppo. Come il miele, non è molto ricco di vitamine, ma contiene minerali, in particolare manganese e ferro.

Poiché ha un indice glicemico più basso del miele, è meno probabile che provochi picchi di zucchero nel sangue. Può essere utilizzato anche come addensante per zuppe e salse. Come il miele, ha una consistenza appiccicosa, quindi è meglio rivestire le teglie da forno o le teglie per il pane per evitare che si attacchi.

Dolceriso - Sciroppo di Riso Integrale
Da riso biologico lavorato in Italia
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 5,90

Zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco si ottiene dalla linfa dei fiori di cocco. La linfa viene raccolta e fatta evaporare per formare uno sciroppo, che viene poi essiccato per formare uno zucchero granulare.

Lo zucchero di cocco è un dolcificante naturale e contiene alcuni minerali, tra cui ferro e potassio, ma anche fosforo, calcio, zinco.

È leggermente acido e ha un leggero sapore di caramello. In genere è meno dolce del miele, quindi se ne può usare una quantità maggiore, ma ha un sapore forte e caratteristico. In più, ha una consistenza appiccicosa che può rendere difficile la cottura. Può anche essere difficile da sciogliere in acqua, quindi è meglio scioglierlo nel latte caldo o nel caffè prima di aggiungerlo ad altri piatti.

Zucchero di Cocco Bio
Integrale
Voto medio su 18 recensioni: Da non perdere
€ 10,00

Melassa

La melassa è uno sciroppo ricavato dal succo della palma da dattero, diffuso in Medio Oriente. È denso, scuro e ha un sapore molto simile al miele. La melassa è ricca di minerali, tra cui potassio e magnesio, ma è povero di vitamine. Ha anche un indice glicemico più basso del miele, quindi può essere usato come dolcificante per i diabetici.

La melassa viene spesso utilizzata in prodotti da forno, bevande e piatti salati.

Melassa DolceVoto medio su 33 recensioni: Da non perdere
€ 5,82

Pasta di datteri o sciroppo di dattero

La pasta di datteri si ottiene dalla purea di datteri e ha una consistenza cremosa. È un ottimo dolcificante per la cottura, in quanto non cristallizza come il miele. Ha un sapore molto più dolce del miele, quindi se ne può usare meno per ottenere la stessa dolcezza. La pasta di datteri è ricca di minerali e vitamine, ma è molto meno calorica. Inoltre, ha un sapore forte che può sovrastare i sapori più leggeri.

Sciroppo di Datteri
Biologico e 100% vegan
Voto medio su 3 recensioni: Buono
€ 6,75

Sciroppo d’acero

Lo sciroppo d’acero si ottiene dalla linfa degli aceri. In Nord America viene utilizzato da secoli come dolcificante, in particolare per pancake, waffle, torte e ciambelle. Ha un sapore ricco, leggermente meno dolce del miele, ma con un gusto più forte di acero. È ricco di  manganese, zincocalcio e ferro e vitamine. Inoltre è più denso e viscoso del miele, quindi è più adatto alla cottura e al forno.

Sciroppo d'AceroVoto medio su 117 recensioni: Da non perdere
€ 0,00

Come sostituire il miele conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come sostituire il miele con ingredienti vegetali più sani e senza approfittare del duro lavoro che svolgono le api per loro stesse.

Non abbiamo bisogno del miele per vivere e questo articolo lo dimostra benissimo! Tu cosa ne pensi a riguardo?

Di Angelica Parisi

Angelica Parisi blogger e content creator.
Da piccola realizzavo checklist lunghissime da flaggare. Caratteristica che ancora oggi mi permette di essere precisa nel portare a termine le varie attività lavorative.
Fondatrice di Seevegan.it, blog di ricette e divulgazione del mondo vegano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *