Consigli di vita

Come risparmiare sulla spesa alimentare

Come risparmiare sulla spesa alimentare

Si può risparmiare sulla spesa alimentare in modo tale da non influire considerevolmente sul costo mensile da gestire? Certo che si può, basta imparare delle piccole abitudini che ti assicuro ti miglioreranno la vita.

Acquista solo il necessario

Comprare tanta frutta e verdura contemporaneamente più della quantità necessaria per sfamarti è uno spreco di denaro.

Per prima cosa gli alimenti si invecchiano, quindi mangerai le verdure prive di nutrimento, in più se non riesci a consumarle in tempo marciranno, quindi dovrai buttarle. Ti ritroverai ad aver speso soldi inutili. Ti consiglio di acquistare le quantità che sai di riuscire a consumare nell’arco temporale di 2-3 giorni.

Questo discorso non vale solo per la frutta e la verdura ma anche per la pasta, il riso e le farine. Ricorda che d’estate, con il caldo, è possibile che nella tua dispensa si depositano le farfalline del cibo. Sono piccole e di colore scuro, amano il caldo per proliferare meglio e depositare le uova. Ti consiglio di controllare la tua dispensa!

Compra la frutta e la verdura al mercato o da un contadino fidato

Acquistare le verdure da un contadino ti permette di risparmiare denaro e allo stesso tempo ne trae vantaggio anche la salute. Soprattutto se riesci ad assicurarti che le verdure non sono trattate con pesticidi. Acquistare al supermercato non ti garantisce maggiore qualità, in più pagherai le spese di trasporto e di confezionamento.

Coltiva l’orto in giardino o sul balcone

Questo punto non è semplice. Se non hai la disponibilità di un terreno per coltivare, ti consiglio di approfittare dello spazio che hai sul balcone per piantare almeno le erbe aromatiche. Molto spesso un mazzetto di erbe aromatiche costa anche due euro. Sul balcone puoi piantare: il basilico, il prezzemolo, la menta, la valeriana, la bietola, il peperoncino, il timo, l’erba cipollina. È già tanto no?

Elimina i prodotti confezionati pieni di conservanti

Acquistare le merendine già pronte, i biscotti confezionati, il pane in cassetta ti fa spendere più denaro di quanto ne richiede prepararli a casa. Capisco che puoi non avere abbastanza tempo per cucinare, ma pensa al fatto che i prodotti confezionati per avere una lunga conservazione di mesi e anni sono stati realizzati con conservanti e zuccheri che non fanno per nulla bene alla tua salute. Realizzare dei biscotti secchi non richiede molto tempo. Potresti prepararli nel weekend e conservarli in dei contenitori ermetici.

Realizza la lista di ciò che devi acquistare

Quando lavoravo in agenzia, i miei colleghi mi avevano soprannominato “la donna delle liste“. Tutt’ora realizzo liste, soprattutto per rendere il lavoro e la vita organizzata. La lista della spesa di certo non può mancare. Andare al supermercato con già le idee chiare ti permette non solo di avere un risparmio economico ma anche di tempo. Realizza un menu planning settimanale e decidi a grandi linee cosa cucinare, in questo modo acquisterai solo gli ingredienti necessari per quella settimana.

Impara a comprare solo prodotti di stagione

Questo è un aspetto fondamentale che di sicuro già conosci. È inutile dirlo, se un alimento in natura nasce e cresce solo a giugno-luglio non posso pretendere di averlo a dicembre. Quindi non comprare i fagiolini a marzo che costeranno 4 euro al chilo. Aspetta il mese nel quale cresceranno secondo natura. Seguire la stagionalità ti permetterà di risparmiare una somma importante sulla spesa alimentare.

Non seguire le raccolte punti

Molto spesso si seguono le raccolte punti perché si vuole qualcosa in regalo. Le raccolte punti sono una fregatura. Devi aggiungere più soldi al regalo finale e solitamente come trovata pubblicitaria, ti invitano ad acquistare il doppio dei prodotti per arrivare prima a terminare la raccolta. In più ti troverai a casa con tantissimi alimenti in scadenza e avrai speso più soldi. Ti dico questo perché ho partecipato più volte anch’io alle raccolte punti, soprattutto quelle del Mulino Bianco (marchio che ho smesso di acquistare) e compravo prodotti da forno che non consumavo per avere in regalo le tovagliette o le tazze per la prima colazione .

Elimina i cibi che costano e non fanno bene alla salute

Quanti cibi costosi e di poca qualità ci sono sul mercato? Elimina la carne, il pesce, le uova e i latticini. Non solo il tuo portafoglio ne gioverà, ma anche gli animali ti ringrazieranno e la tua salute.

Come risparmiare sulla spesa alimentare?

Hai altri consigli su come risparmiare sulla spesa alimentare? Scrivili nei commenti, li aggiungerò alla lista! Ti ringrazio in anticipo 😊


Scopri gli altri articoli della categoria Consigli di vita

Se sei curioso seguimi anche su instagram! Nelle storie tante novità!

Leggi anche...

2 commenti

  • Reply
    Tiziana Contadini
    26 Luglio 2021 at 08:12

    io aggiungerei l’autoproduzione (e si può autoprodurre tutto dal gomasio al detersivo), a volte basta poco e si ottengono risultati incredibili e con la soddisfazione di averlo fatto noi! con un grande risparmio

    • Reply
      Angelica Parisi
      27 Luglio 2021 at 11:31

      Si si certo! L’autoproduzione è fondamentale. Anch’io faccio di tutto, dallo yogurt, il tofu, il sapone : )

    Se ti va, lascia un commento